martedì 6 dicembre 2011

Moira mou egines



Aspiro

le consonanti

la esse trattengo

(la lingua tra i denti)

L'Oriente mi scivola dentro

la pelle si fonde in argilla

- la creta, smisurata nella forma

e l'aria -

Solidifica in memoria.

3 commenti:

  1. Grazie Massimo,
    in questo periodo non riesco a scrivere niente di nuovo e allora ogni tanto *ripesco* creazioni passate che conservano (ancora spero) tutto il loro candore...
    ciao!

    RispondiElimina
  2. o come dare nuova voce, mutarsi.

    RispondiElimina