venerdì 14 febbraio 2014

Tempo di non ritorno


Ha una sua soglia, il dolore
te ne accorgi quando il nervo si perfora
e l’infiammazione brucia
nella cavità dell’osso.

I pugni sono immobili
sotto lo sterno
e la lacrima sgorga copiosa.

È questo, il nostro destino
non poter trattenere l’attesa.




















(San Paolo di Jesi, mia foto)


Nodosità, sulle pareti di una pelle
troppo antica.
Caverne di Platone inesplorate
sul crinale del ricordo
le mani sono resina schiodata
da un’asse sensoriale, da un grido
di terra bruciata in-attesa.

*

Le immagini che scegli
mi coccolano gli occhi
quando una simbiosi si delinea
lungo il margine rubato

Allora gli occhi pieni
traboccano bellezza d’acqua dolce
e il sale si bilancia con il fuoco
di un’etica perduta
natura ed elementi
sublimano la mente di chi aspira
al bene sommo, al fine.






http://www.elioscarciglia.it/carla%20bariffi.htm

*


10 commenti:

  1. come i petali d'ulivo dell'albero sacro ...
    padre di tutti i tempi, eterno

    RispondiElimina
  2. i pugni sotto lo sterno, a volte, le lacrime le trattengono..

    considerazioni belle, da rileggere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. difficilmente, quando il dolore è fisico ...
      la prima è dedicata a una seduta dal dentista!

      credo sia uno dei dolori peggiori, quello di un nervo toccato quando l'anestesia non prende.

      Elimina
  3. La potenza delle parole ben assestate è rileggerle anche a posteriori e ri-trovarne la forza.
    Buona settimana Carla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Tiziana, hai capito che la Forza è importante per combattere, ma più ancora la calma che deriva da un equilibrio di energia.

      Elimina
  4. Splendidi versi che donano nuova vita alla mia immagine. Grazie di cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Compimenti a Elio Scarciglia per le immagini.
      Un saluto T. Tiziana

      Elimina
    2. grazie alla sua arte e alla gentilezza che sa effondere ...

      un saluto caro

      Elimina
  5. ho aggiunto il link alla pagina ...
    Grazie Elio!

    RispondiElimina