giovedì 2 agosto 2012

Torno tra tre giorni


La mia prossima lettura, consigliatami da Elio
(confesso che l'immagine in copertina mi ha già turbato non poco)
Torno al mio eremo, un saluto ai miei cari...

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Daniele, sono stata benissimo!

      Elimina
  2. Ce l'hai fatta a superare il turbamento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si...eccome!
      vedi, è l'immagine che in verità mi ha turbato, quella sorta di tortura che vi si prospetta...
      immagine attribuita a un certo Alessandro Magnasco Scena di inquisizione.

      Torniamo alla storia, che effettivamente il Manzoni racconta con maestria di particolari e ricercatezza di aggettivi..
      La spia è donna, e ha un nome: Caterina Rosa.
      Da quì nasce tutta una serie di dicerie che conducono allo smascheramento di personaggi misteriosi intravisti aggirarsi tra le mura, ungendole...non voglio addentrarmi nei particolari che già il Manzoni ha descritto così accuratamente ma...una cosa effettivamente mi ha turbato...
      verso la fine del libro c'è un frammento del Parini che sembrerebbe "assecondare" l'iscrizione di tal colonna infame

      così scrive il Manzoni:

      Era questa veramente l'opinion del Parini?
      Non si sa; e l'averla espressa, così affermativamente bensì, ma in versi, non ne sarebbe un argomento; perchè allora era massima ricevuta che i poeti avessero il privilegio di profittar di tutte le credenze, o vere, o false, le quali fossero atte a produrre un'impressione, o forte, o piacevole. Il privilegio! Mantenere e riscaldare gli uomini nell'errore, un privilegio! Ma a questo si rispondeva che un tale inconveniente non poteva nascere, perchè i poeti, nessuno credeva che dicessero davvero.

      Elimina
    2. Ma come??? Ti turba il pregiudizio verso i poeti piuttosto che l'atroce destino di quei due innocenti? Ehe..mi sa che hai guardato soltanto la copertina e letto il finale, e con questo cerchi di imbrogliare il professore.. ma io ti appioppo un bel 5!
      Sto scherzando ovviamente ;-)

      Elimina
    3. Come si fa a credere al giudizio degli uomini - alla giustizia degli uomini - quando questa nasce sempre da presupposti e pregiudizi?
      Confesso che ho saltato delle parti centrali che un pò mi annoiavano, ma il succo l'ho assaggiato
      e non mi piace l'aria che si respira in certi tribunali.

      Elimina