venerdì 23 settembre 2016

Tabula rasa



Blu, come un’ortensia

l’inchiostro è tornato a sporcarmi le mani.

 

*

 

Montaggi

la nostra realtà contaminata

ogni sedimentazione

esige un’espulsione

meglio l’astensione

(con espulsione integrata).

 

*

 

Attingo dal reale

ma ciò che tiene in vita

è sempre l’”altro”.

 

*

 

Io credo che Dio

posi la sua mano sui nostri tratti

quando scopriamo una nuova scrittura

e la correggiamo alla luce

di nuove intenzioni.

 

*

 

Mi hai rivelato

che a leggermi vedi il mio mondo.

È uno specchio il sentire



.

4 commenti:

  1. Bello, veramente. Sembra per sempre dopo aver chiuso un ciclo e aver riposizionata la sintassi per un nuovo cammino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, bello anche il tuo commento!:-)

      Elimina