martedì 31 marzo 2015

Tra pietra e lago



 


Il foglio bianco
è il lembo di neve che osservo
dal giaciglio di fieno ai piedi del Muggio,
la Croce sul monte il miraggio

- immanenza di Dio che veglia sul mondo -

Le raffiche di vento disegnano l’ignoto
le mie dita la distanza
che separa dallo spirito l’essenza.

Tutto, quassù, è regale
perché il brivido lo scuote.






.

5 commenti:

  1. regale è anche la tua capacità di osservazione e di sintesi poetica

    RispondiElimina
  2. disegna con garbo e precisione.. e gli ultimi due, molto incisivi..

    RispondiElimina
  3. Grazie miei cari, auguro buona pasqua a tutti. Sarò lontana dal web per un po', devo lavorare a un progetto, è necessario. Come rivedere il grande capolavoro di Louis Malle, il danno.

    RispondiElimina
  4. inventare è brivido, un saluto da un vecchio affezionato lettore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :-)
      felice di riaverti come lettore ...

      Elimina