lunedì 12 maggio 2014

Metafisica dell'Essere



Lume della ragione
definiva Dante l’intelletto
parte sconosciuta di un anfratto
che già sai di conoscere.

La poesia nasce
da una scintilla.

* * *

Sono immersa
nella vasca da bagno.
Non mi importa
se sopraggiungerà la morte,
se l'essere ontologico
si avvicina all'empiristico.

Mi interessa Sentire
la risposta del mio derma
che raccoglie ogni goccia dal marmo
bianco di seppia.

*

Leggenda e scienza
non possono fondersi.
Un abisso di mistero le separa
ed è da questa distinzione
che nasce il pensiero oggettivo;
quello che sa discernere
il pregiudizio dal fatto reale
(la magia, dall'essere).

*

Lettura è materializzazione
di un proprio pensiero.
Farne tesoro è un'arte
come quella di propinarne l'effetto.

*

La magia è primitiva
come gli albori del mondo.
è l'uomo che deve coltivare
il seme che non possa imprigionarlo.

*

La cultura del saper discernere
quali e quante dosi estratte
è artificio di sapienza;
il grezzo della materia.

*

Suggestioni,
in larga misura elargite
lasciano segni fugaci
nella mente di un uomo che matura
la sua capacità di valutare
effetti e contrari.

.

9 commenti:

  1. la leggenda è intesa come mito.

    RispondiElimina
  2. ogni frammento un piccolo universo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Massimo :-)
      ho aggiunto un frammento del film: "Un viaggio chiamato amore" che trovo suggestivo per quanto concerne la nascita di una poesia

      Elimina
  3. trovo Accorsi perfetto in quella parte

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. interpretare Dino Campana non è cosa semplice...
      Stefano in quella parte è veramente perfetto!
      oltre che bellissimo :-)

      Elimina
  4. il mio lume si è fulminato
    adesso sono con le candele.
    Ciao Carla :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le candele si consumano...
      vedi se trovi un pò di spirito!;-)

      ciao apina

      Elimina
  5. Stupende alchimie poetiche. Wolf :-)

    RispondiElimina