sabato 16 febbraio 2013

Donna allo specchio


Glistrai i nihta sta dahtila
opos to prosopo sou
malakomena hili mes to roz
siopilì omorfià - skepsi mou -
to fos mes ta matia
pou san kopsi kouniete
se kokkalo vithizete.

*

Mi scivola la notte tra le dita
così come il tuo volto
le labbra ammorbidite dentro il rosa
bellezza silenziosa - mio pensiero
la luce dentro gli occhi
che come lama oscilla
in ossa affonda.

.

11 commenti:

  1. Guido Cagnacci è tra i miei artisti prediletti..
    ad ogni poesia in greco che ho composto abbinerò l'arte con la A maiuscola!
    (è il mio gioco preferito!:-)

    RispondiElimina
  2. buona serata, Diana, Guido Cagnacci è di Santarcangelo, il paese di Raffaella Carra, ed è nato il 19 feb (lo so perché io son nato il 16 feb. (oggi) ed "è" il compaesano di un mio caro amico... ma è nato nel 1601.
    Il quadro qui e di Cagnaccio da san Pietro che è il soprannome ma si chiamava Natale Scarpa. splendidi i suoi (dipinti) "primo denaro" e "dopo l'orgia" (cosi faccio vedere che sono "acculturato"). è chiaro che ti sei confusa per il cognome Cagnaccio per Cagnacci.

    ecco ora siamo pari.

    Una buona serata e una buona domenica (il quadro è veramente bello, ed è bello il particolare dello specchio ha doppia cornice, come quelli di una volta).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a doppia cornice senza H, Michele Buonarodi!
      :-)))
      Buon compleanno in ritardo, e grazie per le delucidazioni, Cagnacci è sicuramente più signorile di Cagnaccio!

      e del testo cosa ne pensi?
      no, no...non me lo dire!
      (:-))

      Elimina
  3. "che ha la doppia cornice" e rimasta "ha" doppia cornice.

    Guido Cagnacci, pare abbia lavorato con il Guercino... sulla eleganza non faccio testo visto che son un pasticcione (vedi sopra) sul Cagnaccio dico che è meraviglioso, e hai gran gusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michele, avevo immaginato che avevi tralasciato un semplice *la* :-)
      il Cagnaccio è proprio bravo anche nella scelta dei colori!
      Buona domenica Hem :)

      Elimina
  4. E così poco conosciuto accidenti, non ne sapevo nulla! Applaudo quadro e poesia. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elio.
      forse tu ti ricordi a che figura alludo per quanto riguarda la bagnante nel post sopra, era sul vecchio blog di cui non esiste più traccia, però io l'avevo stampata proprio con quella poesia sotto e mi piacerebbe ritrovarla...

      a presto!

      Elimina
  5. Molto bella.
    Stefano

    RispondiElimina
  6. la bellezza silenziosa, discreta
    la migliore

    RispondiElimina