martedì 28 febbraio 2012

Alchimia

Disegnami le origini
e accarezzami la curva
esigente del corpo
l'incrinatura dell'occhio 
mentre sorride
e col dito ( ti ) percorre.
La voce è un velluto sconosciuto
che mi piace immaginare mentre ascolto
aprirsi una soglia segreta.

14 commenti:

  1. Davvero alchemica..di primavera ancora sotterranea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Elio, la primavera sotterranea comincia a gettare le sue gemme in pasto alla luce...grazie!:-)

      Elimina
  2. mi piace quest'attesa che permea la poesia, quest'assenza che è promessa di presenza, è un moltiplicarsi di chiaroscuri, di pieghe e di fasci di luce filtrata da persiane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bello immaginare la persiana che filtra la luce *sconosciuta* attraverso il suo raggio...
      grazie anche a te, Daniele!:-)

      Elimina
  3. L'ultima parte della poesia, per associazione mnemonica, mi ha fatto ritornare in mente una citazione di Ludwig Wittegenstein riportata da Kristin Linklater, esploratrice straodinaria della voce, nel suo notevole libro La Voce Naturale (immagini e pratiche per un uso efficace della ovce e del linguaggio): Pronunciare una parola è come toccare un tasto sul pianoforte dell'immaginazione (Ricerche Filosofiche, I, 6). Un'espressione verso la quale un poeta non può rimanere insensibile. Bella la poesia.
    Wolf :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre benvenute le tue associazioni mnemoniche Wolf!:-)
      grazie del passaggio.
      a proposito del libro: la voce natural di Kristin Linklater, credo che avrei proprio bisogno di leggerlo.
      (con la mia voce non ho mai avuto confidenza).

      Elimina
  4. ..mangio le sillabe, condensando il sapore e il liquido..

    un abbraccio stretto..
    m.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (occhio a non sputare fuoco!:-)))
      ciao Moni

      Elimina
  5. Molto ispirata. E-vocativa. Avrei sostituito il primo impellente imperativo con "Insegnami". Ma l'autrice sei tu dunque... brava Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Luca, anche Insegnami ci stava benissimo...
      se la dedicavo a un professore!;-)
      con le immagini ho un rapporto meraviglioso e le ricerco sempre.
      Grazie del pensiero :-)

      Elimina
  6. la curva esigente del corpo, è strepitosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. possiamo pensare a quelle che conosciamo bene, e a quelle che ancora non conosciamo...
      tutto ciò che è materia, tutto ciò che è carnale...
      l'anima, ad esempio.
      Buona serata Massimo!

      Elimina
  7. rinascere attraverso una mutazione del corpo e dell'anima... davvero bella!

    RispondiElimina